per l’Identificazione di possibili fattori di rischio per parto cesareo cicatrice gravidanza basato su uno studio retrospettivo di 291 casi

Nel nostro studio, abbiamo concluso che non c’erano unico dei primi segni clinici di CSP o simili sintomi di un imminente l’aborto, come sanguinamento vaginale con o senza dolore addominale. Inoltre, CSP è stato facilmente mal diagnosticato come gravidanza precoce durante il trattamento clinico, che spesso ha portato ad aborto indotto cieco, causando così emorragia incontrollata. Pertanto, è particolarmente importante per le donne con una storia di menopausa e CS ricevere ecografia addominale precoce o ecografia transvaginale durante la gravidanza precoce per eliminare CSP.

In questo studio, abbiamo scoperto che un’età materna superiore a 35 anni era un fattore di rischio indipendente per CSP. Ci sono pochi rapporti simili in altri studi. Le possibili ragioni possono essere che con il rilascio della politica dei due figli in Cina, un numero crescente di donne in età riproduttiva avanzata prevede di avere più figli. I bacini delle madri anziane sono più fissi; quindi, è probabile che il parto vaginale sia più difficile per loro, il che porta inevitabilmente a più procedure CS, influenzando così la guarigione della guarigione endometriale e della cicatrice associata.8 Inoltre, prima che fosse introdotta la politica dei due figli, l’età materna influiva anche sul tasso di aborto indotto. La donna che aveva l’età materna più anziana era più incline a scegliere l’aborto indotto per interrompere la gravidanza. Inoltre, l’età materna stessa può anche influenzare la guarigione endometriale, 9 sfortunatamente, sebbene l’età materna possa essere direttamente associata alla gravidanza precedente, il nostro studio non ha incluso l’analisi dell’età materna quando l’ultima gravidanza prima della gravidanza dello studio in corso tra gruppo di casi e gruppo di controllo.

Allo stato attuale, non è ancora chiaro se esista una correlazione diretta tra l’incidenza del CSP e il numero di procedure CS. Jurkovic et al.10rapportato che il 72% dei loro pazienti con CSP era stato sottoposto a più procedure CS (≥2) e credevano che più procedure CS portassero a una scarsa guarigione dell’incisione uterina, che era un alto fattore di rischio per CSP. La possibile fisiopatologia è che il normale processo di guarigione della parete istmica viene interrotto da traumi ripetuti. Inoltre, una scarsa vascolarizzazione nella cicatrice impedisce la guarigione.8 Nel nostro studio, abbiamo scoperto che il 41,49% (121 su 291) dei pazienti con CSP aveva subito due o più precedenti procedure CS, mentre 25.l ‘ 81% (82 su 291) dei pazienti del controllo era stato sottoposto a due o più procedure CS precedenti (P < 0,001). Tuttavia, non abbiamo trovato una correlazione significativa tra il numero di procedure CS e CSP nell’analisi multivariata, consistere con i risultati di altri studi.11-13 L’influenza di un CS precedente potrebbe essere mascherata da altri fattori che erano più influenti o dalla nostra limitata dimensione del campione.

La gravidità, la parità e il numero di aborti indotti sono stati segnalati come fattori di rischio indipendenti per CSP.11, 12 Luo et al.12ha trovato una maggiore gravidità e frequenza di aborti indotti nel gruppo CSP rispetto al gruppo di controllo, ma non ci sono state differenze significative nel modello di regressione logistica multivariata. Tuttavia, nel nostro studio, abbiamo scoperto che entrambi erano fattori di rischio indipendenti per CSP. La novità del nostro articolo è che il nostro studio è stato il più grande studio eseguito fino ad oggi in cui la storia dell’aborto indotto dopo CS è risultata essere un fattore di rischio indipendente per CSP. Gravidanze multiple possono provocare aborti multipli indotti, che danneggiano l’endometrio o lo strato muscolare dell’utero, specialmente quando vengono eseguiti aborti multipli indotti dopo CS, aumentando il danno all’integrità della parete uterina anteriore. Luo et al.12ha anche riferito che brevi intervalli tra la presente e l’ultima gravidanza erano correlati con un rischio più elevato di CSP. Qian et al.14trovato che un CS precedente in un ospedale è probabilmente un fattore di rischio per CSP ripetuto. In accordo con i loro risultati, abbiamo scoperto che un intervallo tra l’attuale gravidanza e l’ultimo CS di meno di 5 anni, in particolare meno di 2 anni, e una storia di CS eseguita in un ospedale rurale erano fattori di rischio indipendenti per CSP. Nel nostro studio, l’intervallo più breve tra l’attuale gravidanza e l’ultimo CS era di 4 mesi. Un’isterectomia è stata eseguita in questa donna a causa di un grave impianto placentare, che ha portato alla rottura uterina e al sanguinamento massiccio. In Cina, le risorse mediche negli ospedali rurali e negli ospedali urbani sono molto diverse, e gli ospedali urbani sono meglio attrezzati e hanno ginecologi più qualificati rispetto agli ospedali rurali.15, 16 Attrezzature avanzate, ginecologi esperti e tecniche di sutura eccellenti sono dannosi per la guarigione delle ferite, 14, 17 che può essere una possibile spiegazione per cui una storia di CS eseguita in un ospedale della comunità rurale era un fattore di rischio indipendente per CSP. Ma è probabile che il risultato si applichi solo ai paesi in via di sviluppo.

Negli ultimi anni, alcuni studiosi hanno proposto la teoria dei difetti dell’incisione uterina, che sono anche chiamati difetti della cicatrice cesarea. Un possibile meccanismo è che il CS stesso causa lesioni endometriali, i bordi dell’incisione dell’utero sono disallineati o l’incisione è infetta, ognuno dei quali può contribuire a una scarsa guarigione delle ferite, formando così difetti della cicatrice cesarea nella parete anteriore del segmento uterino inferiore. L’uovo fecondato può facilmente impiantare qui; se lo stroma endometriale decidua insufficientemente o non è in grado di deciduare, le cellule del trofoblasto di una gravidanza invaderanno direttamente il miometrio, anche se la parete uterina.7, 15 difetti della cicatrice cesarea hanno dimostrato di essere associati a vari problemi ginecologici e ostetrici, come la rottura uterina e il CSP ectopico.6, 18 Ci sono stati un gran numero di rapporti sui fattori di rischio per la guarigione incompleta dell’incisione uterina dopo CS.8, 17, 19-22 Coerente con molti rapporti in letteratura,8, 9, 22 Chen et al.17trovato che dopo CS, più pazienti nel gruppo post-cesareo con difetti della cicatrice (PCSD) avevano retroposizione dell’utero. Il nostro studio ha anche scoperto che la retroposizione dell’utero era un fattore di rischio indipendente per CSP. Un possibile meccanismo è che il segmento nell’utero retroflesso può sopportare un aumento della tensione meccanica, che riduce la perfusione del sangue e l’ossigenazione nel sito di incisione cesarea. Nel nostro studio, abbiamo classificato le indicazioni per CS in due categorie: CS elettivo e cesareo postlabor, in cui CS viene eseguito dopo il travaglio. La sproporzione cefalopelvica, l’angoscia fetale e il ristagno del lavoro sono le principali indicazioni per il CS postlabor, mentre la presentazione podalica, i fattori non medici, il liquido amniotico anormale e le complicanze della gravidanza sono le indicazioni più comuni per il CS elettivo. Shi et al.11suggerito che se il CS elettivo viene sempre eseguito prima della prima fase del travaglio e in un segmento uterino inferiore non sviluppato, il sito di incisione cesareo potrebbe essere impreciso, influenzando così la guarigione delle ferite. Chen et al.17ha dimostrato che anche il CS elettivo è un fattore di rischio per i PCSD. Tuttavia, Osser et al.9 ha riferito che l’esecuzione di CS durante il travaglio avanzato era associata ad un aumentato rischio di guarigione incompleta dell’incisione uterina. PCSDs nei casi di CS eseguita durante la seconda fase del travaglio può essere il risultato di un’incisione effettuata attraverso il tessuto cervicale, perché durante il processo fisiologico di effacement cervicale, la cervice viene incorporato nel segmento uterino inferiore.19 Pertanto, se è necessario un CS, sarebbe meglio eseguire CS durante la prima fase del travaglio piuttosto che durante la seconda fase del travaglio. Tuttavia, abbiamo scoperto che c’era solo un significato statistico nell’analisi univariata nel nostro studio. Una storia di più procedure CS è stata significativamente associata a difetti della cicatrice cesarea, come riportato da molti altri studiosi.8, 9, 22-25 La possibile ragione potrebbe essere che una cicatrice CS preesistente può influenzare negativamente la guarigione di una nuova incisione uterina a causa della diminuzione della perfusione vascolare e dell’ossigenazione nel tessuto cicatriziale.26, 27 Antila-Langsjo et al.23 ha rilevato che il diabete mellito gestazionale (GDM) ha aumentato il rischio di guarigione incompleta dell’incisione uterina e ha suggerito che il diabete influisce sulla guarigione incisionale; quindi, questo effetto negativo può essere vero anche per GDM. Tuttavia, abbiamo identificato solo alcuni pazienti con GDM nel gruppo CSP; quindi, non abbiamo incluso questo fattore nel nostro studio. Altri studiosi hanno scoperto che l’infezione, l’anemia postoperatoria e la chiusura uterina a strato singolo potrebbero contribuire al verificarsi di difetti della cicatrice cesarea.17, 23, 28 Purtroppo, siamo stati notevoli per raccogliere queste informazioni. Inoltre, Hayakawa et al.25 ha scoperto che le gravidanze multiple aumentavano anche il rischio di difetti della cicatrice cesarea. Secondo la letteratura di cui sopra e i nostri risultati, crediamo che ci siano somiglianze tra i fattori di rischio per la guarigione incompleta dei difetti della cicatrice cesarea e i fattori di rischio per CSP. La teoria di un difetto di incisione uterina può essere ragionevole, ma il nostro rapporto mancava di prove dirette per questo fenomeno; non abbiamo potuto raccogliere dati riguardanti se le donne con CSP avessero difetti di cicatrice cesarea dopo le loro precedenti procedure CS. Inoltre, abbiamo scelto pazienti con gravidanza a termine come gruppo di controllo, e casi di aborto spontaneo e interruzione indotta in età gestazionale precoce sono stati esclusi involontariamente. L’unica ragione è che, poiché il nostro ospedale in Cina appartiene al terzo ospedale di classe a e l’oggetto di ricerca di questo studio è ricoverato, l’aborto spontaneo normale precoce o la cessazione dell’aborto indotto della gravidanza sono stati trattati in altri ospedali di base o ambulatoriali. Generalmente, i pazienti trasferiti al nostro ospedale hanno maggiori probabilità di essere sospettati di CSP nel reparto ambulatoriale, o i pazienti con trattamento cieco mal diagnosticati come normale gravidanza intrauterina precoce negli ospedali primari. Tuttavia, tali scelte potrebbero causare differenze di età materna, gravidità, parità, tempi di CS precedenti e tempi di aborto indotto e altri fattori tra due gruppi. Come accennato in precedenza, l’età materna può influenzare il tasso di aborto spontaneo e il tasso di CS. Quindi, questi fattori di rischio che abbiamo indicato in questo studio potrebbero confondere solo a causa della nostra scelta di controllo. Sfortunatamente, non possiamo stimare con precisione l’effetto di tali scelte di controllo su ogni fattore di rischio che abbiamo studiato ora, ed è qui che dobbiamo migliorare. Pertanto, uno studio prospettico deve essere condotto in futuro.

In conclusione, CSP è un prodotto di CS ed è associato a più fattori. Una volta diagnosticata, l’interruzione anticipata della gravidanza è estremamente importante per evitare gravi complicazioni. Le donne in età fertile dovrebbero avere gravidanze pianificate, evitare aborti multipli, in particolare aborti multipli indotti dopo CS, evitare brevi intervalli tra la corrente e l’ultima CS e non sottoporsi a CS senza indicazioni mediche. Sono necessarie ulteriori ricerche per valutare la relazione tra difetti della cicatrice cesarea e CSP. La rilevazione dei difetti cesarei della cicatrice può essere utile nell’identificazione delle donne a rischio di CSP in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.