Che cosa ha scritto Thomas Jefferson per il suo epitaffio?

“Considero Thomas Jefferson uno dei più grandi uomini della storia …Ha fatto molto per modellare la nostra Repubblica in una forma in cui la religione di un uomo non lo rende ineleggibile per la vita politica o governativa.”

Come ebreo, Levy era particolarmente riconoscente per la libertà religiosa, qualcosa che gli ebrei erano stati negati per secoli. Quando morì, Levy lasciò Monticello al popolo americano. Ma era il 1862 ed è in territorio confederato. Quando la guerra finì, dopo un lungo contenzioso, il nipote di Levy prese il controllo di Monticello. Ha continuato a mantenerlo finalmente vendendolo alla Thomas Jefferson Private Foundation che lo gestisce fino ad oggi. C’è una statua di Jefferson commissionata da Levy e donata al Congresso nel 1834 – fino ad oggi è l’unica opera d’arte commissionata privatamente in Campidoglio.

Università della Virginia

Nel 1770, mentre Jefferson era in Virginia legislatura ha scritto un disegno di legge intitolato “Un disegno di legge per la diffusione più generale della conoscenza”. Jefferson credeva che un pubblico istruito fosse la migliore guardia contro la tirannia in futuro. Dal preambolo al disegno di legge:

“Mentre sembra(sp) che tuttavia certe forme di governo sono meglio calcolate di altre per proteggere gli individui nel libero esercizio dei loro diritti naturali, yet eppure l’esperienza ha dimostrato, che those quelli affidati al potere hanno, nel tempo…pervertito in tirannia; e si ritiene che il più efficace mezzo per prevenire questa sarebbe, per illuminare, per quanto possibile, le menti delle persone alla grande… (questo) deve essere resa educazione liberale degno di ricevere, e in grado di proteggere il sacro deposito dei diritti e delle libertà dei loro concittadini, e che dovrebbero essere chiamati in carica, senza riguardo per la ricchezza, la nascita o condizione accidentale di circostanza;”

Il disegno di legge va avanti per fornire gratuitamente pubblica istruzione nella scuola elementare e borse di studio per il college. Il disegno di legge passò infine nel 1796.

Nei primi anni del 1800, Jefferson ha ripetuto il suo obiettivo di una università in una lettera: “vogliamo stabilire…una Università su un piano così vasto & liberale & moderno, degno condiscendente con il sostegno pubblico, e di essere una tentazione per i giovani di altri stati a venire, e bere il calice della conoscenza & fraternize con noi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.